Accedi

Tendenze e sviluppi

Tendenze e sviluppi

Opposizione marchi

Tendenze e sviluppi

Stampa

Marchio UE: si completa l'entrata in vigore della riforma legislativa

Il .

Tags: marchi ue

A seguito della seconda ondata del processo di riforma legislativa sul marchio UE, di cui dal 1° ottobre 2017 si completa l'entrata in vigore, il direttore esecutivo dell'EUIPO ha firmato quattro nuove decisioni relative alle modifiche che sono operative dalla predetta data. 

Le nuove decisioni, pubblicate dall'EUIPO il 26 settembre 2017, si applicano dal 1° ottobre 2017 e sono le seguenti:

  • decisione n. EX-17-3 relativa ai requisiti formali delle richieste di priorità e anteriorità per EUTM e alle registrazioni internazionali che designano l'UE, stabilendo i requisiti in cui le informazioni sono disponibili online, quando è richiesta la documentazione e le regole sulle traduzioni;
  • decisione n. EX-17-5 relativa ai requisiti formali delle richieste di priorità per i disegni comunitari registrati, compresi i requisiti per la copia del certificato di deposito anteriore;
  • decisione n. EX-17-6 relativa alle specifiche tecniche degli allegati presentati ai data carriers, definendo i supporti specifici accettati come data carriers, formati e dimensioni dei file, il trattamento di allegati incompleti o illeggibili e le conseguenze della mancata conformità;
  • decisione n. EX-17-7 relativa ai metodi di pagamento delle tasse e degli oneri che riguardano questioni quali la priorità degli oneri amministrativi su altre tasse, la mancanza di fondi, l'importo minimo per l'apertura di un conto, "importi non significativi" per le restituzioni, conti e pagamenti tramite carte di credito/debito e conti correnti.

Queste decisioni sono in aggiunta alla decisione n. EX-17-4 relativa alle comunicazioni per mezzo di mezzi elettronici (incluse importanti modifiche relative alle comunicazioni via fax), anch'essa applicabile dal 1° ottobre 2017.

Per ulteriori informazioni sulla riforma del marchio UE sono disponibili sul sito dell'EUIPO il video "EU TRADE MARK REFORM", che sintetizzare le principali novità introdotte dal legislatore europeo, e tre sezioni ad hoc sugli ambiti interessati dalla modifiche (rappresentazione grafica, marchi di certificazione UE, cambiamenti procedurali). 

In particolare, per quanto concerne la tipologia dei marchi, ai sensi articolo 3 del regolamento di esecuzione sul marchio UE (regolamento 18 maggio 2017, n. 2017/1431), si riporta la seguente tabella pubblicata dall'EUIPO, recante un elenco dei tipi di marchio più diffusi, la rispettiva rappresentazione, l’eventuale obbligo di descrizione ed il formato accettato dall’EUIPO per il deposito del marchio a partire dal 1° ottobre 2017:

Tipo di marchio

Obbligo di descrizione

Formato previsto

Denominativo

No

N/A

Figurativo

No

JPEG

Di forma

No

JPEG OBJ STL X3D

Di posizione

Facoltativo (in precedenza era obbligatorio)

JPEG

A motivi ripetuti

Facoltativo

JPEG

Di colore (unico)

No

JPEG

Di colore (combinazione di colori)

Facoltativo (in precedenza era obbligatorio)

JPEG

Sonoro

No

JPEG MP3 (max 2 Mb)

Di movimento

Facoltativo (in precedenza era obbligatorio)

JPEG MP4 (max 20 Mb)

Multimediale

No

MP4 (max 20 Mb)

Olografico

No


JPEG MP4 (max 20 Mb)