Angolo del professionista

L'angolo del professionistaQuesto spazio è a disposizione degli utenti del portale che vogliano pubblicare un testo, un commento o un articolo firmato in materia di PI.

Condizioni di utilizzo:
- il testo rimane di proprietà dell'autore e sarà pubblicato all'interno di Marchi e Brevetti Web, dopo un esame da parte della redazione.
- Il testo non deve contenere forme di pubblicità più o meno manifesta di servizi, prodotti o attività a fine di lucro. L'auto promozione è data dalla possibilità di inserire in calce i propri riferimenti.
- nel caso in cui l'autore commenti una sentenza o comunque esprima un'opinione su un argomento che lo vede in qualche modo coinvolto, o come parte in causa o in veste professionale, è necessario riferirlo con una nota di trasparenza in calce al testo.
- L'autore solleva la Redazione e l'Editore da ogni responsabilità derivante dalla pubblicazione del testo.

Per per l'invio dei testi, scrivere a: redazione@marchiebrevettiweb.it.
 


Stampa

Competenza del giudice nelle controversie sul marchio UE: la nozione di “stabile organizzazione” al vaglio della Corte di Giustizia

Scritto da Giacomo Lusardi Il .

Marchi
GIACOMO LUSARDI

Ai fini della competenza giurisdizionale nelle controversie in materia di marchio europeo, una società giuridicamente indipendente e indirettamente controllata da una capogruppo extra-UE costituisce “stabile organizzazione” di quest’ultima se è presente in forma reale e stabile nello Stato membro in cui si trova e se si presenta verso l’esterno come un’estensione della capogruppo.

Stampa

Sistema dei brevetti prossimo alla “pensione”?

Scritto da Davide Anselmi Il .

Brevetti
DAVIDE ANSELMI

Recentemente in rete sono circolate notizie in cui si paventa il fatto che il sistema brevettuale potrebbe essere superato da un sistema fondato sulla Blockchain. Quest’ultimo è un database distribuito che sfrutta la tecnologia peer-to-peer e originariamente nato per registrare le transazioni fatte in Bitcoin, ma che ora si sta espandendo in molti altri settori.

Stampa

Chirurgia estetica brevettuale. I limiti del "ritocchino" in Tribunale

Scritto da Giovanni Casadei Il .

Brevetti
GIOVANNI CASADEI

La possibilità di riformulare le rivendicazioni di un brevetto non sempre consente di ovviare ad una formulazione iniziale impropria o non sufficientemente ponderata. Una recente sentenza del tribunale di Milano, n. 885/2017 pubbl. il 24/01/2017, ha nuovamente precisato i limiti che devono essere posti al diritto di riformulare le rivendicazioni nel corso di un giudizio di nullità, nonché la portata della tutela riconoscibile ad un brevetto la cui validità sia stata ottenuta a seguito di numerose limitazioni.

Stampa

Il Tribunale di Milano dalla parte della borsa "Falabella" di Stella McCartney

Scritto da Elena Varese Il .

Marchi
ELENA VARESE

L'industria della moda ha accolto con favore il successo della società Stella McCartney Ltd. nella controversia sulla protezione del modello di borsa "Falabella". L'attrice ha, infatti, promosso una causa davanti al Tribunale di Milano nei confronti di Imax S.r.l. in liquidazione, per contraffazione di marchi e design comunitari e per concorrenza sleale.

Stampa

Nuove risorse per il recupero crediti: la pignorabilità dei nomi a dominio

Scritto da Regina Casolari Il .

Nomi a dominio
REGINA CASOLARI

In tempi di crisi il recupero crediti si fa sempre più difficile e i professionisti devono saper indirizzare i propri clienti verso nuove strategie per poter vedere le proprie pretese soddisfatte: oramai i debitori sono ogni giorno più abili a sfuggire alle misure coercitive imposte dal legislatore e le risorse “attaccabili” sempre meno.

Stampa

Ritrasmissione di segnali radiotelevisivi negli alberghi: la Corte di Giustizia (C-641/15) interviene sul diritto connesso in favore degli organismi di radiodiffusione

Scritto da Antonella Sergi Il .

Diritto d'autore
ANTONELLA SERGI

L’Handelsgreicht Wien, il Tribunale Commerciale di Vienna, si è appellato alla Corte di Giustizia dell’Unione europea sull’interpretazione dell’art. 8 della Direttiva 2006/115, in un caso di accertamento dei diritti connessi in favore degli organismi di radiodiffusione (Causa C-641/15).