Stampa

L’apporto creativo nell’opera letteraria finalizzata alla descrizione di fatti

Il .

Nel caso in cui l’opera sia finalizzata alla descrizione di una serie di fatti e circostanze, l’individuazione dell’apporto creativo si limita agli elementi non di pubblico dominio. Rilevano, pertanto, l’accesso diretto alle fonti nonché la struttura della narrazione, della descrizione o della conduzione di eventuali interviste.

Non sussistono i requisiti del plagio laddove l’opera precedente si limiti al racconto di un episodio in maniera non creativa, essendo l’episodio in sé non monopolizzabile.

Fonte: Giurisprudenza delle imprese